7 Ottobre 2018
Tamat costruisce un mondo in comune attraverso attività culturali in collaborazione con realtà associative e produttive del territorio partendo dal quartiere popolare di Via Dalmazio Birago.

A SUD Osteria Popolare la forza di una lingua comune per i sogni, per i viaggi, per i diritti

A SUD Osteria Popolare la forza di una lingua comune per i sogni, per i viaggi, per i diritti con  Biografie in Viaggio a cura di Tamat

Tamat  costruisce un mondo in comune attraverso attività culturali in collaborazione con realtà associative e produttive del territorio partendo dal quartiere popolare di Via Dalmazio Birago.

Mercoledì  8 agosto ’18 alle ore 19 giovani, residenti del quartiere e tanti clienti aficionados di SUD osteria popolare sono venuti ad ascoltare Biografie in Viaggio, un viaggio tra giovani culture metropolitane e radici migranti condotto da Elisabetta Vergani per Tamat NGO e per la 1° edizione   UmbriaMiCo Festival del Mondo in Comune .

Storie raccontante raccolte  da giovani e meno giovani  di diversa provenienza e nazionalità diretti dall’autrice e interprete Elisabetta Vergani (Farneto Teatro e Radio Popolare) che introduce l’iniziativa, frutto di un laboratorio di osservazione partecipata,  su come le cause ostative alla  migrazione negli spazi dei centri nei quali le parole “detenzione” e “custodia” sono sostituite da “ospitalità” e accoglienza facciano diventare Il viaggio, la migrazione, un peccato da scontare. 

E così le percussioni di Boufusseny Camara scandiscono la storie di viaggio  tra Guinea e Senegal di Djibril Sylla e tra Libia e Pozzallo con il mare di mezzo,  che lava dalla dignità, dai diritti.

E ancora i viaggi di migrazione interna da Sud a Nord di Vincenzo Bonanata e Perla Dieli per un sogno, per una passione quella del teatro come cura.

E infine un ensemble con e per Itaca di Konstantinos Kavafis che in tutte le lingue dei protagonisti di Biografie in Viaggio sembra vivere di luce propria.

E ora spetta a noi, fare avanzare quel margine affinché il suolo si possa mescolare al mare, almeno sino alla soglia della dignità. Fino a quando questo non avverrà, sarà difficile trovare una lingua comune per i sogni, per i viaggi, per i diritti.

MohammadAli Montaseri e Vincenzo Bonanata:  https://www.youtube.com/watch?v=9crx14_BW1Y 

Il s'appelle Ibrahim:  https://www.youtube.com/watch?v=5dvJawaXX1E

Boufusseny, Djibril, Perla, Mamaly e Vincenzo:  https://www.facebook.com/umbriamico/videos/295331311227633/

"J'aime le Sénégal. Ibrahim était plus qu'un ami. un frère." Djibril Sylla voce narrante, Boufusseny Camara percussioni:  https://www.facebook.com/umbriamico/videos/295329361227828/

"Il s’appelle Ibrahim de père Guineeu et de mère sénégalaise" di Djibril Sylla (Guinea Conakry) alle percussioni Boufusseny Camara (Guinea):  https://www.facebook.com/umbriamico/videos/295321324561965/

Sustainable Development Goals

End poverty in all its forms everywhere
End hunger, achieve food security and improved nutrition and promote sustainable agriculture
Ensure healthy lives and promote well-being for all at all ages
Ensure inclusive and quality education for all and promote lifelong learning
Achieve gender equality and empower all women and girls
Ensure access to water and sanitation for all
Ensure access to affordable, reliable, sustainable and modern energy for all
Promote inclusive and sustainable economic growth, employment and decent work for all
Build resilient infrastructure, promote sustainable industrialization and foster innovation
Reduce inequality within and among countries
Ensure sustainable consumption and production patterns
Take urgent action to combat climate change and its impacts
Conserve and sustainably use the oceans, seas and marine resources
Sustainably manage forests, combat desertification, halt and reverse land degradation, halt biodiversity loss
Promote just, peaceful and inclusive societies
Revitalize the global partnership for sustainable development