15 Ottobre 2018

Per fare tutto ci vuole un fiore...

“Per fare tutto ci vuole un fiore…”, una tavola rotonda sui temi dell’agricoltura, dell’alimentazione, dell’ambiente e delle buone pratiche per uno sviluppo sostenibile 

La conferenza, sabato 14 aprile a partire dalle ore 09.30 in Municipio, apre gli appuntamenti marscianesi di “UmbriaMiCo festival del mondo in comune”

Sarà una tavola rotonda dedicata ai temi dello sviluppo sostenibile delle comunità locali, in programma sabato 14 aprile 2018 a partire dalle ore 09.30 presso la sala Aldo Capitini in Municipio a Marsciano, ad aprire il filone marscianese degli appuntamenti con “UmbriaMiCo festival del mondo in comune”, un  progetto coordinato dalla Ong umbra Tamat, sostenuto dall’agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e che vede tra i partner organizzatori anche il Comune di Marsciano insieme alle città di Assisi, Città di Castello, Foligno, Orvieto, Perugia e San Giustino. Obiettivo di questo festival, che vedrà il suo clou con una serie di eventi a giugno 2018, è quello di promuovere conoscenza sui temi dello sviluppo sostenibile e processi di interdipendenza globale, chiamando le comunità locali a diventare consapevoli della complessità di questi scenari e aiutando il dialogo tra culture e generazioni diverse per costruire e praticare nuove idee di sviluppo e sostenibilità.

“Per fare tutto ci vuole un fiore…” è il titolo della tavola rotonda di sabato mattina a Marsciano, che aprirà, di fatto, anche la due giorni di Fiera Verde 2018, manifestazione dedicata al florovivaismo giunta alla ventunesima edizione. L’incontro inizierà alle 09.30 con i saluti del Sindaco di Marsciano Alfio Todini e di Colomba Damiani, coordinatrice di “UmbriaMiCo festival del mondo in comune”. Quindi seguirà la proiezione del filmato “Dalla città di Marsciano al Sahel” che racconta la storia dell’agronomo Venanzio Vallerani e del sistema di aratura dei terreni da lui messo a punto per contrastare la desertificazione. Si entrerà poi nel vivo dei temi dello sviluppo sostenibile e delle buone pratiche in agricoltura, alimentazione e ambiente con gli interventi di Francesco Tei, dell’Università degli Studi di Perugia, Marcello Rinaldi, dell’istituto tecnico agrario Ciuffelli Einaudi di Todi, Silvia Bini, direttore tecnico dell’azienda Techne, Sergio Consigli, presidente di Slow food Umbria, Roberto Stalin Moran Aspiazu, imprenditore, e Piero Sunzini, direttore di Tamat. A coordinare gli interventi sarà Valentina Bonomi Vicesindaco del Comune di Marsciano.

 

Share:

Sustainable Development Goals

End poverty in all its forms everywhere
End hunger, achieve food security and improved nutrition and promote sustainable agriculture
Ensure healthy lives and promote well-being for all at all ages
Ensure inclusive and quality education for all and promote lifelong learning
Achieve gender equality and empower all women and girls
Ensure access to water and sanitation for all
Ensure access to affordable, reliable, sustainable and modern energy for all
Promote inclusive and sustainable economic growth, employment and decent work for all
Build resilient infrastructure, promote sustainable industrialization and foster innovation
Reduce inequality within and among countries
Ensure sustainable consumption and production patterns
Take urgent action to combat climate change and its impacts
Conserve and sustainably use the oceans, seas and marine resources
Sustainably manage forests, combat desertification, halt and reverse land degradation, halt biodiversity loss
Promote just, peaceful and inclusive societies
Revitalize the global partnership for sustainable development