13 Dicembre 2018
Mercoledì 6 dicembre 2017 presso il Comune di Foligno, si è svolta la riunione operativa con le associazioni cittadine

“Costruire una visione organica e plurale del significato di mondo in comune”: parte il Comune di Foligno per UmbriaMiCo – Festival del Mondo in Comune

Riunione operativa indetta dal Comune Di Foligno per il "Festival del Mondo in Comune"

Riunione operativa indetta dal Comune Di Foligno per il "Festival del Mondo in Comune"

da snistra: Maura FRANQUILLO - Assessore alle Politiche Sociali e Gloria PARRONI - Associazione "La Luce" Onlus

da snistra: Maura FRANQUILLO - Assessore alle Politiche Sociali e Gloria PARRONI - Associazione "La Luce" Onlus

Sofia GONOURY - Associazione Casa dei Popoli

Sofia GONOURY - Associazione Casa dei Popoli

Antonio PARRILLI - Comunità di Sant'Egidio

Antonio PARRILLI - Comunità di Sant'Egidio

Prossimo appuntamento operativo gennaio 2018

Prossimo appuntamento operativo gennaio 2018

Il giorno mercoledì 6 dicembre 2017, presso il Comune di Foligno, si è svolta la riunione operativa con le associazioni cittadine, finalizzata ad uno scambio di idee quale contributo all’attività del Comune di Foligno nell'ambito del Progetto - Festival del Mondo in Comune” UmbriaMiCo, co-finanziato da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Per il Comune erano presenti: Maura FRANQUILLO - Assessore alle Politiche Sociali; Ezio PALINI - Dirigente Area Sviluppo Economico, Francesca ROSSI - Responsabile del Servizio Progetti Europei e Cooperazione,; Stefania SANTOPAOLO – Referente Servizio Progetti Europei e Cooperazione Katia SPOSINI – Assistenza Sociale e Responsabile Area diritti di Cittadinanza Servizi di Inclusione Sociale.  Per Tamat capofila del Progetto: Colomba DAMIANI - Coordinatore di Progetto e Responsabile Comunicazione. Per le Associazioni / Organizzazioni  Rita BICONNE - coordinatore di progetto per  Felcos Umbria (partner territoriale di Progetto)  Elisa STRAMACCIA -  responsabile relazioni istituzionali Felcos Umbria; Sofia GONOURY - Associazione Casa dei Popoli Onlus, Maria SEGATORI - Associazione Casa dei Popoli, Antonio PARRILLI -  Comunità di Sant’Egidio; Elisabetta TRICARIO – Responsabile Ufficio Immigrazione  Caritas Diocesana Foligno  e portavoce Arca del mediterraneo; Giorgia MARESI  - ARCI Solidarietà; Gloria PARRONI – La Luce Onlus; Valentina CHIOCCHI  - CIDIS ONLUS

Ezio Palini apre la seduta introducendo i temi del Progetto e gli obiettivi della sessione operativa quale prima fase di un lavoro aperto e partecipato che il Comune intende avviare con le associazioni della città di Foligno. Maura Franquillo prende la parola facendo una riflessione generale sull’esperienza del Comune e il suo approccio futuro sul ruolo di delle amministrazioni locali  nelle comunità che accolgono.  L’assessore Franquillo sottolinea inoltre come il Festival del Mondo in Comune possa essere un’opportunità di conoscenza e cultura sui temi della differenza come risorsa, dello sviluppo umano e ambientale  in una logica di equilibrio e sostenibilità.

Il Comune di Foligno dal 2014 accoglie i servizi SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) e CAS (Centro di Accoglienza Straordinaria). Lo SPRAR al momento ospita 39 profughi, ed il CAS 300 che vengono coordinati dalla Prefettura, e gestiti da ARCI, CIDIS e CARITAS. Il lavoro di collaborazione tra le associazioni cittadine con l’attenzione sulla necessità dell’importanza dell’accettazione e della “conoscenza dell’altro quale risorsa” nelle parole dell’assessore Maura Franquillo, sono state le riflessioni  al centro  dell’incontro promosso dal Comune.  Il Comune di Foligno ha una storia importante in cooperazione territoriale con Paesi Terzi come parte integrante delle sue politiche pubbliche locali: quest’anno il Comune si è aggiudicato il bando AICS per gli enti locali con un progetto su economia solidale in Bolivia .

Alleanze orizzontali e costruzione di “ponti relazionali” hanno contrassegnato molte delle esperienze e dei progetti realizzati sul territorio: Rita Biconne, coordinatore del progetto Festival del Mondo in Comune per  Felcos Umbria  ha illustrato l’impegno di Felcos Umbria nel promuovere esperienze locali umbre in contesti internazionali;  l’Associazione Casa dei Popoli fa della interculturalità la dimensione sulla quale costruire conoscenza, dialogo e reciprocità attraverso il cinema ("Martedì al cinema: un altro cinema è possibile”) il gioco (“Giochi di primavera”), e molte altre iniziative che coinvolgono scuole e società civile; l’associazione La Luce Onlus ha portato l’esperienza di cooperazione in Brasile, dove sta costruendo un Centro Polivalente, un progetto che potrebbe essere  portato anche nel Comune di Foligno riqualificando molti degli edifici in stato di degrado destinandoli al servizio delle comunità  che accolgono e degli immigrati con progetti di  formazione e micro-impresa.

Prossima tappa a gennaio 2018 dove le prime proposte raccolte dalle associazioni locali verranno  valutate in modo partecipato.

Un mondo in comune è possibile.

Buon lavoro a tutti noi!

Colomba Damiani

Coordinatore UmbriaMiCo – Festival del Mondo in Comune

Sustainable Development Goals

End poverty in all its forms everywhere
End hunger, achieve food security and improved nutrition and promote sustainable agriculture
Ensure healthy lives and promote well-being for all at all ages
Ensure inclusive and quality education for all and promote lifelong learning
Achieve gender equality and empower all women and girls
Ensure access to water and sanitation for all
Ensure access to affordable, reliable, sustainable and modern energy for all
Promote inclusive and sustainable economic growth, employment and decent work for all
Build resilient infrastructure, promote sustainable industrialization and foster innovation
Reduce inequality within and among countries
Ensure sustainable consumption and production patterns
Take urgent action to combat climate change and its impacts
Conserve and sustainably use the oceans, seas and marine resources
Sustainably manage forests, combat desertification, halt and reverse land degradation, halt biodiversity loss
Promote just, peaceful and inclusive societies
Revitalize the global partnership for sustainable development